info@marcons.it
+39 06 70490030
Login
Marcons > News > Approfondimenti > SWIFT Standard MT 2021 in italiano: Crediti documentari e non solo

SWIFT Standard MT 2021 in italiano: Crediti documentari e non solo

Postato da: Banca Simone Popolare
Categoria: Approfondimenti

Cosa sono gli SWIFT Standard MT?

Gli Standard MT sono un sistema di messaggistica internazionale gestito da SWIFT, che al fine della loro decodifica, mette a disposizione un manuale che ne dettaglia puntualmente i campi. Ogni anno gli Standard MT sono soggetti a ‘manutenzione’ in relazione ad esigenze, sia regolamentari che di business.

A causa della pandemia tuttora in corso, le modifiche relative all’anno 2020 sono slittate al 2021, salvo quelle essenziali al fine del rispetto di requisiti regolamentari (in particolare quelli della serie 5xx Securities), motivo per cui l’edizione del 19 Febbraio 2021 contiene un corpus significativo di modifiche. Le categorie maggiormente interessate dalle revisioni sono la n.7, ovvero quella dedicata ai Crediti documentari e alle Garanzie, e la n. 3, che prevede un nuovo volume oltre ai due già esistenti, incentrato sugli Strumenti derivati.

 

… E i crediti documentari?

Abbiamo già parlato in generale di Garanzie e Crediti Documentari. Approfondiamo ora i secondi, che sono stati tra l’altro oggetto di un recente seminario di Marcons S.r.l. Dal momento che le normative internazionali sui Crediti Documentari hanno subito recentemente diverse modifiche, automaticamente sono stati modificati anche i messaggi SWIFT di riferimento. Parliamo in particolare della Categoria 7 degli Standard MT.

Insieme all’assicurazione dei crediti e alle garanzie, il Credito Documentario (anche detto Lettera di Credito) è, tecnicamente parlando, principalmente un mezzo di regolamento e anche una forma di garanzia a ‘tutela del rischio di non adempimento della obbligazione di una controparte contrattuale nei confronti dell’altra parte (sia per l’ordinante che si garantisce dal rischio di mancata spedizione, in caso di beni, che per il beneficiario in relazione all’obbligazione di pagamento)’.

Il Credito Documentario (Documentary Credit) non è altro che l’assunzione di un impegno, da parte di una Banca emittente (Issuing Bank) su ordine e per conto di un proprio Cliente ordinante (Applicant), ad effettuare una determinata prestazione (essenzialmente il pagamento) – eventualmente tramite Banca corrispondente – a favore del venditore o Beneficiario (Beneficiary), contro presentazione di documenti conformi ai termini e alle condizioni previste dal Credito Documentario stesso.

 

Perché i crediti documentari hanno avuto così successo?

La diffusione dei crediti documentari, la cui regolamentazione è avvenuta per la prima volta nel 1933 ad opera della Camera di Commercio Internazionale (CCI) di Parigi, ha incrementato notevolmente gli scambi commerciali tra operatori di paesi lontani, che hanno potuto quindi spingersi oltre confine per regolare il pagamento delle proprie transazioni commerciali.

Il successo dei crediti documentari si spiega in modo molto semplice: è la banca che diventa debitrice al posto del cliente! La banca, cosiddetta ‘emittente’, si assume l’impegno di pagare il debito al beneficiario ‘a vista’, con un pagamento differito o alla scadenza.

In ogni caso, con il credito documentario il debitore si sente rassicurato, e lo stesso vale per il creditore. Quest’ultimo, infatti, ha la certezza di ricevere il pagamento da parte della banca, pagamento che corrisponde alla fornitura oggetto del contratto stipulato con il compratore.

Non solo: il compratore sa che verrà addebitato solo quando i documenti relativi alla spedizione giungeranno alla banca emittente e la banca stessa li giudicherà conformi ai termini e alle condizioni descritti nel Credito Documentario stesso.

 

Credito documentario ‘con’ o ‘senza conferma’?

I crediti documentari possono avere per oggetto sia le merci che i servizi, e permettono al venditore/creditore di salvaguardarsi dal ‘rischio commerciale’, dal ‘rischio paese’ e dal ‘rischio banca emittente’, qualora ci sia una banca confermante.

Il credito documentario può quindi essere emesso:

‘senza conferma’, quando l’obbligo ad onorarlo è solo della banca emittente;

‘con conferma’, quando all’obbligo della banca emittente si aggiunge anche quello della banca confermante, su richiesta o autorizzazione della banca emittente.

 

Come inviare comunicazioni sui Crediti Documentari?

Il sistema di messaggistica più usato dai professionisti del settore è senza dubbio lo SWIFT, che mette a disposizione dei propri utenti un prezioso manuale: gli Standard MT.

Come dicevamo, quest’anno la Categoria n.7, ovvero quella contenente informazioni sui Crediti Documentari, è stata una di quelle più interessate dalle modifiche.

 

I Messaggi SWIFT sono anche in Italiano?

Da molti anni, Marcons S.r.l. mette a disposizione dei propri utenti la versione italiana degli Standard MT, affinché i professionisti del settore nel nostro paese possano accedervi più facilmente.

Si tratta di un manuale in formato PDF, la cui consultazione è possibile accedendo all’area riservata del sito aziendale, e dunque dopo una prima registrazione. Chiunque volesse saperne di più, può scrivere a info@marcons.it o compilare il form online .